Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

I Segreti di una pelle da Star

Per controllare i nei ho sentito parlare di una tecnica definita dell’ABCDE. Mi può spiegare di cosa si tratta?
Bruno

Si tratta di una regola per sorvegliare da soli la propria pelle, individuando la presenza di nevi sospetti. La lettera “A” sottolinea il fatto che occorre far attenzione a un’eventuale assimmetria dei nei. La lettera “B” indica invece i bordi, la “C” il colore, la “D” la dimensione, mentre la “E” l’evolutività: significa che, se controllando un neo, se ne verifica un rapido aumento della dimensione, l’estendersi o l’accentuarsi della pigmentazione, l’ulcerazione o il sanguinamento, ci si trova di fronte a un neo sospetto. In questi casi, per eliminare ogni dubbio, raccomando di rivolgersi a uno specialista dermatologo, che attraverso un esame specifico ne saprà accertare la reale condizione.

Si avvicinano le mie vacanze al mare e le scrivo per porle una domanda: è vero che i prodotti solari vanno applicati dopo ogni bagno o doccia?
Terry

Sì, è vero. Raccomando di spalmare le protezioni solari dopo ogni bagno e doccia, anche nel caso di prodotti resistenti all’acqua. In generale inoltre, quando ci si espone al sole, per garantire una protezione adeguata alla pelle, consiglio di riapplicare le creme o gli spray ogni due ore circa. Questa regola vale anche se si resta all’ombra. Ricordo poi l’importanza di stenderli con cura. È necessario non tralasciare nessuna area della pelle e, soprattutto, è fondamentale fare attenzione alle zone particolarmente delicate e sensibili, perché molto esposte, come naso, orecchie, labbra, spalle e piedi.

Un’amica mi ha detto che anche i vestiti che si indossano influiscono sulla presenza e sulla comparsa di cellulite. Secondo lei è possibile?
Cristiana

Sì, è così. Per contrastare la cellulite è anche utile curare la scelta dell’abbigliamento. Per esempio, suggerisco di evitare pantaloni e jeans stretti che ostacolano la circolazione sanguigna. Lo stesso si può dire di giarrettiere, calze autoreggenti o cinture troppo strette, che creano difficoltà al normale deflusso del sangue. Consiglio di preferire abiti comodi e leggeri, che non fasciano le gambe. Infine, invito a scegliere con cuta l’abbigliamento intimo, evitando gli slip fabbricati con tessuti sintetici, che non permettono alla pelle di traspirare, e i modelli che stringono troppo e, così,ostacolano la circolazione sanguigna.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: