READING

Fate un pediluvio due volte a settimana

Fate un pediluvio due volte a settimana

Mettete un po’ di acqua tiepida e un cucchiaio di bicarbonato in una bacinella, poi immergete i piei per quindici minuti: avrete la pelle profumata e vellutata

“Per avere i piedi sempre in salute, raccomando di fare un pediluvio almeno due volte a settimana. Immergeteli per un quarto d’ora in una bacinella con l’acqua tipieda, dopo avervi versato un cucchiaino di bicarbonato. Alla fine del lavaggio raccomando di asciugare la pelle molto bene. Poi usate la pietra pomice insistendo sulle parti più dure del piede, soprattutto se avete un callo. Infine, massaggiate i piedi con una crema a base di sostanze idratanti.”

Questi sono i suggerimenti di un grande medico, il professor Antonino Di Pietro, dermatologo a Milano, presidente fondatore dell’Isplad, la società internazionale di dermatologia plastica, oncologica e rigenerativa, e direttore dell’Istituto Dermoclinico Vita Cutis. A lui abbiamo chiesto come fare il pediluvio per avere i piedi sempre sani:

“Perché è utile fare un pediluvio almeno due volte alla settimana e come consiglia di prepararlo?”
“Suggerisco di mettere in una bacinella dell’acqua tipieda e di aggiungere un cucchiaino di bicarbonato”, risponde il professor Di Pietro. “Infatti, il bicarbonato svolge una azione disinfettante e rende la pelle profumata. Inoltre impedisce la proliferazione di batteri. Immergete i piedi per circa quindici minuti in modo da avere poi la pelle morbida, idratata e vellutata. Raccomando di asciugare bene i piedi, anche tra le dita”.

“Perché?”, gli domandiamo?
“Perché l’umidità che resta tra le dita può creare seccheza alla pelle e spaccature”, spiega il professor Di Pietro.

“Che cosa suggerisce in presenza di calli?”, gli domandiamo.
“In quel caso consiglio di fare il pediluvio tutte le sere e poi di passare alcune volte sul callo la pietra pomice, che si trova facilmente nei supermercati”, spiega il proefssor Di Pietro. “Questa ammorbidisce le parti dure, fa cadere la pelle in superficie ormai morta e contribuisce così, piano piano, alla completa eliminazione dei calli. Per accelerare la guarigione suggerisco di applicare ogni sera una crema con acido salicilico al 10 per cento fatta preparare dal farmacista di fiducia”.

“Perché consiglia anche di massaggiare i piedi con una crema idratante?”, gli chiediamo?
“Il massaggio ai piedi”, spiega il professor Di Pietro “migliora la microcircolazione della pelle, mantenendola sempre sana. Consiglio anche di stendere una crema a base di ceramidi, vitamina C, deltalattone e soprattutto fospidin, un composto attivo formato da sostanze che derivano dalla soia, come i fosfolipidi, e da altre che derivano dai crostacei, come la glucosamina. Tutte queste sostanze mantengono la pelle idratata e i piedi in salute”.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: