Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

La Cheilite

cheilite
Ridono, conquistano, baciano. Oltre a essere importanti per il sex-appeal di ogni donna, le labbra sono anche una zona delicata, che può andare incontro a certi disturbi, tra cui uno è doloroso e antiestetico: la Cheilite. Si tratta di un’infiammazione che interessa gli angoli della bocca e che si manifesta con arrossamento, desquamazione e piccoli ragadi. A questi sintomi, spesso si accompagnano senso di calore, prurito e bruciore.

Quando dipende dai cosmetici

In alcune donne, i cosmetici possono essere la causa di cheiliti, di tipo sia irritativo sia infettivo. Nel primo caso sono dovute a un’allergia verso alcune sostanze presenti nel dentifricio (come la menta piperita o l’aldeide cinnamica) oppure nel rossetto (l’acido carminico o la lanolina). Invece, nel secondo caso, il disturbo è dovuto a un’infezione dello stesso rossetto, come quando viene tenuto al caldo nella borsetta. Alcuni suoi componenti (come i coloranti o le sostanze grasse) possono infettarsi con facilità e poi contagiare le labbra.

Come accorgersi del problema? Semplice: quando ci si lava i denti oppure subito dopo aver messo il rossetto, si avverte pizzicore o un bruciore sulle labbra. Se la colpa è del dentifricio, basta sciacquarsi abbondantemente la bocca con acqua e cambiare tipo di dentifricio. Se la colpa è del rossetto, occorre struccarsi subito, eliminando il rossetto dalle labbra con un fazzoletto di carta e non usare più quel prodotto che ha scatenato il disturbo. Meglio ricorrere alle linee ipoallergeniche e usare creme protettive.

Attenzione all’igiene

La Cheilite si previene soporattutto con l’igiene. Ecco perché è importante non toccarsi le labbra con le mani, né passarsi spesso la lingua sulle labbra o sugli angoli della bocca. È poi importante conservare i rossetti al fresco. Soprattutto d’estate quando fa molto caldo, è meglio tenerli in frigorifero, perché con il caldo si deteriorano facilmente e si possono sviluppare germi che poi causano infezioni. Se un rossetto ha scatenato un’irritazione, non bisogna esitare a gettarlo via, anche se è stato appena comprato e il colore è all’ultima moda.

È inoltre importante non curarsi mai da soli, ma andare da un dermatologo. Non va dimenticato, infatti, che ogni tipo di Cheilite ha una cura appropriata. Per esempio, non si può curare un’infezione dovuta a batteri come se fosse causata da un virus. Un trattamento sbagliato può addirittura far allungare i tempi di guarigione o far peggiorare la situazione.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: