Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Nascite in Italia: troppo poche e il Paese invecch...

Nascite in Italia: troppo poche e il Paese invecchia

Le nascite in Italia sono ai minimi storici dai tempi dell’Unità. Nel corso del 2014 sono state 5 mila in meno ripetto all’anno precedente e il Paese risulta sempre più vecchio, poiché diminuisce contemporaneamente il numero delle morti. A tracciare il quadro della situazione è l’Istat con i suoi indicatori demografici.

Come evidenziato dal Sistema Statistico Nazionale, in Italia si allarga la forbice tra nascite e decessi. Il tasso di natalità scende dall’8,5 per mille nel 2013 all’8,4 per mille nel 2014, mentre il tasso di mortalità scende dal 10 per mille al 9,8 per mille.

Il numero medio dei figli per donna è paeri a 1,39, come nel 2013, un valore lontano dalla media dell’Unione Europea che si attesta sull’1,58 e insufficiente a garantire un adeguato ricambio generazionale. La decisione di concepire figli viene, nel frattempo, sempre più posticipata: si passa da 31 anni nel 2007 a 31,5 nel 2014. Il calo delle nascite riguarda non solo gli italiani ma anche gli stranieri.

Cresce invece la speranza di vita, con valori che si attestano a 80,2 anni per gli uomini e a 84,9 anni per le donne. La fascia di popolazione più scarsa è quella dei giovanissimi, con le conseguenze che ne derivano su numerosi fronti: sociale, sanitario, economico e pensionistico.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: