Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

No alle ginocchia “rilassate”

Se l’idea di indossare short e gonne corte ti mette a disagio, agisci subito. Innanzitutto non scordare mai l’idratazione perché la pelle delle ginocchia ne ha sempre bisogno essendo povera di ghiandole sebacee.

Oltretutto in inverno è una zona che subisce lo sfregamento di calze e jeans. “I prodotti idratanti si possono stendere anche più volte al giorno”, dice il dermatologo Antonino Di Pietro. Scegline uno dalla composizione ricca e corposa e se non basta e le ginocchia ti sembrano ancora ruvide, ecco un trattamento super. Una composizione, che può preparare il farmacista, a base di acido salicilico al 5-8%”. Un rimedio casalingo prefetto per esfoliare ed eliminare gli ispessimenti della cute, favorendone il rinnovamento e la compattezza.

Contro il rilassamento è necessario l’intervento del dermatologo plastico. “Recentemente – spiega il prof. Antonino Di Pietro – si sono ottenuti interessanti risultati con iniezioni di acido ialuronico naturale che aiuta molto a riconquistare la compattezza e il turgore nella zona. Oppure le sedute di radiofrequenza che ridà turgore alla pelle rilassata. L’apparecchio riscalda il tessuto cutaneo, stimolando la formazione di fibre di collagene, con un effetto lifting di stiramento e compattamento della pelle.

A differenza dei laser tradizionali, che danno un ringiovanimento cutaneo di tipo ablativo agendo sull’epidermide, la radiofrequenza agisce in maniera non ablativa (ossia lasciando intatta la superficie cutanea), modificando le strutture di sostegno nel derma profondo. L’energia elettromagnetica emessa provoca nell’immediato un calore sufficiente a contrarre le fibre di collagene e stimolare i fibroblasti a produrre nuove fibre elastiche”.

 

Facebook Comments

VEDI ANCHE: