Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

Sempre più allergici

Le allergie sono in aumento costante in Italia come in tutti i paesi industrializzati. Si stima che circa il 30% della popolazione soffra di rinite allergica, che in età infantile, in questi ultimi anni, è salita dal 6 al 9% e nell’adolescenza dal 14 al 17%. Anche l’asma bronchiale è sempre più incidente e colpisce il 10% degli adulti e più del 13% dei bambini in età scolare.

La dermatite atopica è passata dal 6 al 10%. Maggiore l’incidenza anche di altre malattie allergiche come orticaria, eczema, allergie agli alimenti, ai farmaci, alle punture di insetti ed al lattice. In questo caso si conta che quasi il 50% delle persone ha sintomi di allergia o riferisce di aver avuto almeno una volta nella vita un disturbo di tipo allergico.

Un problema che influenza la vita quotidiana tanto che sono centinaia di migliaia le ore lavorative perse ogni anno in Italia per malattie allergiche a cui si aggiungono circa 60.000 giornate di degenza ospedaliera ogni anno. Numeri che incidono sui budget familiari e del sistema sanitario nazionale per i costi di ricoveri e cure.

In aumento i casi di sensibilizzazione al lattice della gomma, impiegato per la produzione di numerosi manufatti (guanti, cateteri ed altri strumenti medico-chirurgici, giocattoli, materiali di abbigliamento, equipaggiamenti sportivi, etc.) e al nichel impiegato in orecchini, occhiali, bottoni, utensili per la cucina e ovviamente monete. Si stima che riguardi il 10-15% della popolazione, con punte fino al 20% nelle donne e al 4-7% negli uomini. Il nichel comunque è contenuto anche in alcuni cibi. In questo caso la reazione è sistemica con sintomi quali orticaria, eczema e altri disturbi.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: