Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

Viso: biglietto da visita della bellezza

Viso: biglietto da visita della bellezza

combattere le rugheNel 2011 il valore dell’export italiano di ciprie e polveri compatte ha toccato il livello di 97milioni di euro e il numero dei centri estetici attivi nel nostro paese è di circa 20 mila unità. Insomma l’estetica fa parte della nostra vita ed è entrata a pieno titolo tra le nostre abitudini e del nostro stile di vita tanto che per quest’anno si prevedono ricavi che superano i 30milioni di euro per i ritocchi anti-età.

In Europa i trattamenti antinvecchiamento producono un volume d’affari oltre i 250milioni di euro e con un tasso di crescita del 7% che negli Stati Uniti e America Latina è dell’11% e in Asia addirittura del 16%.

Secondo i dati Millennium research group-European market for facial injectables 2012 è in calo il gradimento della chirurgia estetica, più costosa e invasiva, a favore delle sostanze iniettabili.

I filler rappresentano infatti la pratica più diffusa in Italia come altrove e sono richiesti prevalentementa dalla popolazione giovane: già tra i 30 e i 40 anni si pensa a degli interventi di correzione con una prevalenza di donne (ricerca Doxapharma) anche se gli uomini non sono da meno, circa il 25% delle oltre 2 milioni di persone che ricorrono alle iniezioni sono di sesso maschile.

L’attuale successo dei filler non deve stupire, perché in realtà si tratta di sostanze utilizzate già dagli anni sessanta per rimediare agli inestetismi del viso. Dopo il divieto di utilizzo dell’olio di silicone è stata la volta del collagene e dell’acido ialuronico. Di quest’ultimo in commercio ne vengono proposti di vari tipi. Essi si differenziano per la presenza più o meno abbondante di sostanze reticolanti. Le sostanze reticolanti sono una sorta di collante che viene aggiunto all’acido ialuronico per far durare di più il suo effetto riempitivo.

Io sono contrario all’uso di acidi ialuronici troppo ricchi di reticolanti. I risultati che danno sono antiestetici (effetto a cordone o salsicciotto) e possono causare granulomi. Molto meglio gli acidi ialuronici naturali che sfruttano soprattutto il loro effetto stimolante sulle cellule della pelle. In questo modo aumenta la produzione di collagene ed elastina e si ottiene una idratazione profonda, un maggior turgore ed elasticità con un risultato finale più soft e naturale.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: