Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

I SEGRETI DI UNA PELLE DA STAR

Mi chiamo Silvia e ho quindici anni. Da qualche tempo soffro di acne, come la maggior parte delle mie amiche. Per quanto tempo dovrò sopportarla? E che cosa posso fare per farla sparire?

L’acne è causata dalla tempesta ormonale tipica della sua età. Questo significa che le ghiandole sessuali, responsabili degli androgeni, ormoni sessuali maschili che sono prodotti, oltre che dal surrene, dai testicoli nell’uomo e dalle ovaie nelle donne, sono maturate e diventate attive. Gli androgeni influiscono sulla produzione di sebo e una loro eccessiva attività può rendere la pelle untuosa e ispessita. Spesso, però, non è la quantità do androgeni secreta a produrre il fenomeno, quanto un aumento della sensibilità recettoriale della ghiandola sebacea allo stimolo degli ormoni maschili. La durata dell’acne è variabile: di norma compare durante la povertà e persiste fino a diciotto, venti anni, ma ci sono casi in cui si presenta a intervalli, durante periodi di forte stress, come accade nell’acne cosiddetta “senile”. Con l’acne il trattamento migliore rimangono i farmaci con retinoidi, da usare sotto forma di crema da applicare su brufoli e pustole. Per le forme di acne più gravi ci sono i peeling a base di acido retinoico, che incrementano il ricambio cellulare e combattono il sebo, o di acido salicilico, con azione antinfiammatoria e antimicrobica. Conta anche la pulizia quotidiana che va fatta con prodotti delicati, che non stressano ulteriormente una pelle già particolarmente sensibilizzata. Sono indicati detergenti non schiumogeni, eventualmente antisettici, seguiti da tonici astringenti ma non alcolici, ricchi di sostanze lenitive, come ossido di zinco o allantoina, calendula o hamamelis, utili soprattutto in presenza di irritazioni.

 

Sono una giovane trentenne e ho sentito dire che la bellezza e la giovinezza della pelle dipende anche dall’alimentazione. E’ vero? Può consigliarmi i cibi giusti per mantenere il viso sempre sano e bello?

E’ indubbio che per la salute e la giovinezza della pelle conta anche l’alimentazione. Quindi per la colazione sono ottimi i carboidrati, in particolare del pane nero con del burro, così si fa un pieno di selenio, naturale antagonista dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle. In più, la frutta, in particolare i frutti di bosco che, contengono antocianosidi e flavonoidi, migliorano l’elasticità dei vasi capillari e permettono all’ossigeno di raggiungere i tessuti. A pranzo, poi, servono soprattutto le vitamine E e C, reperibili nelle verdure a foglia larga colorate e nella frutta rossa. Per lo spuntino del pomeriggio, posso suggerirle di bere yogurt magro diluito con tre parti d’acqua e aromatizzato con qualche goccia di acqua di rose alimentare: migliora la digestione e la consistenza di pelle e capelli. Inoltre è fondamentale bere sempre due litri di acqua al giorno per idratare i tessuti.

 

di Antonino Di Pietro

Facebook Comments

VEDI ANCHE: