Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it

LE ULTIME SCOPERTE SULLE RUGHE

A quale età si deve mettere l’antirughe e quale è ideale?

Intorno ai 30 anni, per evitare che i piccoli segni si trasformino in rughe vere. Deve puntare all’idratazione, perché acqua è sinonimo di giovinezza. Poi, via libera a un plus di elementi che aiutano la pelle: ceramidi che “ricombattano” le cellule cornee; vitamine A, E, C antiossidanti; flavonoidi che stimolano il microcircolo.

 

Cosa sono i filler?

Con filler si intendono le sostanze iniettabili nel sottocute, per ridare corpo, sostanza ed elasticità alla pelle. Si utilizzano quando c’è una perdita di volume e di spessore: sono perfetti su viso e labbra.

 

Meglio i filler degradabili o permanenti?

I migliori sono i degradabili, più sicuri perché riassorbibili dai tessuti. I benefici sono limitati nel tempo, ma danno la certezza di ritornare come prima. Dopo 3-4 mesi si possono ripetere e adattare ai cambiamenti del viso. I permanenti, invece, restano nella cute: con il tempo tendono a gonfiarsi e possono formare granulomi.

 

A chi bisogna rivolgersi per fare i filler?

Esclusivamente al medico (sono iniezioni), dermatologo o chirurgo, mai all’estetista. Il costo dipende dalla quantità e dal tipo di prodotto usato.

 

È doloroso fare le iniezioni?

Dipende da cosa si inietta (il lipofilling è doloroso), ma anche da chi le fa: ci vuole buona manualità e poca premura, perché più lentamente si inietta la sostanza, meno fa male.

 

Si può fare il laser per le rughe intorno agli occhi?

È una tecnica ideale intorno ai 40 anni. S’interviene con l’erbium laser che elimina le cellule dello strato corneo. Non ha controindicazioni, non fa male, si sente solo un po’ di calore e, una volta fatto, non ci si può esporre al sole per un paio di settimane.

 

Che cos’è la biorivitalizzazione?

Sono microiniezioni a base di acido ialuronico puro o associato a un cocktail di ricostituenti della pelle (aminoacidi o enzimi) che stimolano il metabolismo delle cellule di viso e decolleté. Può essere un primo approccio per aiutare la cute a ricostruirsi, intorno ai 30-35 anni. Si fa una seduta ogni 3-4 mesi.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: