Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

I SEGRETI DI UNA PELLE DA STAR

I SEGRETI DI UNA PELLE DA STAR

Ho letto che il peeling con l’acido glicolico fatto dal dermatologo, rende più chiara la pelle e appiattisce le rughe fino a renderle quasi invisibili. È vero?

Prima di tutto, vorrei fare una precisazione molto importante: il peeling a base di acido glicolico appiattisce le rughe sottili, ma non agisce su quelle profonde. Questo tipo di trattamento non riuscirà mai a eliminare le rughe più profonde e incise, come per esempio le rughe frontali, quelle ai lati degli occhi o quelle labio-nasali che formano una specie di parentesi ai lati della bocca. L’acido glicolico agisce soprattutto sulle “graffiature” superficiali dell’epidermide: elimina la porzione di strato corneo che sta alla superficie e leviga molto bene la pelle che appare poi lucida e compatta. Ma, purtroppo, i segni più marcati rimangono. Questo tipo di peeling è un trattamento che si può ripetere in tutta tranquillità quante volte si desidera. C’è una sola avvertenza: bisogna lasciare alla cute il “tempo tecnico” necessario di ricostruire uno strato corneo nuovo, prima di ripetere l’operazione. In genere il peeling dermatologico viene ripetuto più volte, distanziando i trattamenti l’uno dall’altro di almeno una quindicina di giorni: il tempo necessario che occorre alla pelle di ricostruirsi. Questo peeling va molto bene quando la cute tende a ispessirsi con il passare del tempo, a causa della rallentata velocità del normale ricambio cutaneo. Si formano così dei depositi di cheratina e melanina superficiali che creano asperità e, in alcuni casi, anche piccole macchie e inestetiche imperfezioni cutanee. Queste vengono efficacemente cancellate dal peeling con l’acido glicolico insieme alle piccole rughe, per cui si ottiene una cute più liscia nella grana e decisamente più uniforme nel colore. Per tutti questi motivi, rispondendo alla sua domanda, le posso dire che non è corretto affermare che questo trattamento ha un effetto antirughe.

 

Durante la notte soffro di un forte prurito.  Da che cosa può essere provocato?

Il prurito in generale può essere causato da vari fattori: dermatite allergica, orticaria, sofferenza epatica o renale, insofferenza alimentare o farmaci. Se però il prurito si manifesta specialmente di notte bisogna sempre sospettare di aver contratto una parassitosi cutanea contagiosa, comunemente chiamata “scabbia”. Il responsabile è un microscopico acaro che penetra nella cute e, soprattutto durante la notte, causa un irresistibile prurito. L’acaro si trasmette per contatto diretto da una pelle malata a una sana. Tuttavia non è molto difficile infettarsi anche per il semplice contatto con gli abiti, letti o divani dove gli animaletti sopravvivono facilmente. Attualmente il dermatologo riesce ad identificare l’acaro e ad attuare un’efficace terapia con creme adatte che in pochi giorni debellano la fastidiosissima parassitosi.

 

 

Facebook Comments

VEDI ANCHE: