Per appuntamenti e informazioni 02.29406306 | info@istitutodermoclinico.com • Cerca il centro più vicino a te sul sito www.istitutodermoclinico.it
READING

i segreti della notte

i segreti della notte

Dormire in modo regolare e sereno è la cura di bellezza più efficace perchè garantisce alla pelle luminosità e freschezza oltre a una sana carica di vitalità. Ne sanno qualcosa top model e attrici che rinunciano difficilmente alle “canoniche” otto ore. Ma il sonno è una faccenda complessa. Entrano in gioco infatti abitudini personali, età, ritmi di vita, alimentazione e stress. Importante è adottare quei piccoli accorgimenti che ne migliorano la qualità.

C’è chi lavora di più
A luci spente e senza rumori di sottofondo la temperatura corporea si abbassa, i battiti cardiaci rallentano e i muscoli si rilassano. La pelle invece incrementa la sua attività tra le 23 e le 4 del mattino; lavorando più intensamente.
“La maggiore ossigenazione dei tessuti, favorita dai capillari che durante le ore notturne si dilatano, stimola la pelle a rinnovarsi”, spiega il dermatologo Antonino di Pietro di Milano. “In più, non essendo ‘impegnata’ a difendersi dalle aggressioni esterne, è nelle condizioni ottimali per ricostruire il film idrolipidico e aumentare la produzione di sebo. Non solo. Durante il sonno profondo, l’organismo produce il cosiddetto ormone della crescita che ha la precisa funzione di ristabilire le energie vitali” afferma il dermatologo. E per ottimizzare ulteriormente questo “programma” ci sono specialità cosmetiche su misura.

Detergere e purificare
Per favorire una corretta ossigenazione e sfruttare al massimo i benefici di una crema è indispensabile andare a dormire con il viso pulito. La fitoterapista Teresa Lucchini di Brescia per purificare la pelle, ma anche per sciogliere tensioni e stress, suggerisce di far bollire piccole tele di cotone in acqua e bicarbonato, da lasciare raffreddare e strizzare, prima di immergerle in un mix di oli di mais e lavanda dall’azione idratante e depurativa. Stando sdraiate, si lasciano in posa per un quarto d’ora sul viso pulito prima di tamponare con un tonico non alcolico. Infine si procede con un massaggio che stimola il turnover cellulare. Basta pizzicare la pelle dal collo verso il mento sollevandola leggermente. Proseguire su guance e fronte insistendo sui contorni di occhi e labbra.

Relax agli aromi
Qualche goccia di estratto di arancio dolce, camomilla o rosa sul cuscino sono un vero toccasana per ritrovare calma e tranquillità, soprattutto per chi ha difficoltà ad addormentarsi. “L’ideale comunque è immergersi nella vasca da bagno per almeno un quarto d’ora. L’acqua deve essere fresca (28-30 gradi) e miscelata con oli essenziali di melissa e camomilla (2 gocce di ognuna)”, consiglia la fitoterapista. Per potenziare l’effetto rilassante aggiungere le stesse essenze alla crema per il corpo. Un segreto? Con la crema massaggiare lentamente i piedi e in particolare il punto alla base dell’alluce e l’angolo esterno dell’unghia del secondo dito del piede. Le teorie di digitopressione sostengono che questo esercizio fa miracoli.

I trattamenti più efficaci
Qualsiasi prodotto applicato prima di andare a dormire, diventa più efficace grazie alla “posa prolungata”. Conviene approfittarne. Per le mani, ad esempio. Una volta la settimana è buona abitudine spalmare una crema esfoliante da massaggiare a lungo e poi passare un piccolo spazzolino sul contorno delle unghie per ammorbidire le pellicine. Dopo, si stende qualche goccia di olio nutriente arricchito con vitamine, o in alternativa un abbondante strato di crema abituale, e si indossa per tutta la notte un paio di guanti in cotone leggero. Anche la maschera per i capelli funziona al meglio. Dopo l’applicazione, si avvolge la testa in un foglio di pellicola che trattenendo il calore ne raddoppia l’effetto.

Consigli per dormire bene
Svegliarsi di ottimo umore, con un viso fresco e riposato? E’ possibile, ma occorre adottare alcuni accorgimenti, gonfiori e occhiaie saranno un ricordo se si sceglie un materasso ergonomico da abbinare a un cuscino di forma anatomica che non crea un dislivello con la spina dorsale. Se il guanciale è troppo alto infatti può accentuare le rughe orizzontali che si formano lungo il collo. Se è eccessivamente sottile non favorisce una corretta microcircolazione contribuendo alla formazione di borse e rughe. E’ indispensabile anche aerare bene la stanza da letto prima di coricarsi e controllare la corretta umidificazione dell’ambiente.

Facebook Comments

VEDI ANCHE: